logo azienda Cristina Menicocci

Cristina Menicocci


Azienda Biodinamica Vegana


Azienda Agricola Biodinamica- Tel: +39.0761.575041 Via Etruria, 2 - 01034 Fabrica di Roma (VT) - Italia


Agricoltura Biodinamica


Il movimento biodinamico prese le mosse dalle otto conferenze che Rudolf Steiner tenne, su richiesta di alcuni contadini, a Koberwitz (Slesia) nei giorni di Pentecoste del 1924. Ancora durante il convegno di Pentecoste, dai partecipanti fu fondato il "Circolo di ricerca per la coltivazione" oggi conosciuta come agricoltura biodinamica. Essa è spesso descritta come un modo di coltivare senza chimico e senza veleni. Questo aspetto se pur importante, è secondario al metodo che prima di tutto privilegia una cosciente utilizzazione delle forze naturali ed il rispetto assoluto dell'equilibrio biologico. Il principio di restituire alla terra quello che si prende con il prodotto è idea fondamentale della chimica. Il principio fondamentale della biodinamica è attivare la vita nella terra in modo che le sostanze presenti possano essere liberate ed assimilate dalle piante nella misura adesse necessaria. La biodinamica non è un metodo da applicare meccanicamente ma, un modo di pensare e di agire che conduce ad essere un insieme unico con il proprio mondo per mantenere la fertilità della terra, per rendere sane le piante in modo che possano autonomamente resistere alle malattie ed ai parassiti, per produrre alimenti di qualità e sanità più alta possibile. Sulla terra nessun organismo vivente sopravvive se non in simbiosi con ciò che lo circonda; le piante hanno la capacità di assorbire sostanza inorganica trasformandola in organica e fare, in poche parole, pane dai sassi. Il mondo animale, compreso l'uomo, fanno il contrario assorbono sostanze organiche, le distruggono e le mineralizzano.Noi, abbiamo bisogno delle piante e non loro di noi; rispettarle favorendone lo sviluppo, significa pensare al proprio futuro. I fondamenti del nostro fare sono i preparati biodinamici, il calendario, il compost e la diversità botanica delle superfici.

Il Calendario

La biodinamica guarda alla terra come parte dell'universo ed è perciò soggetta alle sue leggi. Maria Thun ogni anno elabora un "calendario delle semine", che con la posizione della luna ed in base all'allineamento degli altri pianeti fornisce a noi agricoltori indicazioni agronomiche importantissime. Essa ha scoperto, con ricerche che durano da oltre 20 anni, che la pianta sviluppa più o meno ognuna delle sue parti secondo la posizione della luna al momento della semina. Seguendone la posizione, possiamo favorire lo sviluppo della parte che ci è più utile. Se ad esempio, vogliamo coltivare insalata, noi pianteremo il seme in giorno di foglie avendo interesse a quella parte della pianta; se al contrario coltiviamo carote, pianteremo in giorni di radici e così via.

I Preparati Biodinamici

fenomeni vitali e naturali. Sono otto. Due sono spruzzati sui campi direttamente e sei sono immessi nel cumulo per favorire e migliorare la formazione dell'humus. Quelli che sono spruzzati, vanno riattivati mescolandone piccole quantità in grandi masse di acqua e con movimenti circolari alternati nei due sensi, attraverso un processo di "dinamizzazzione" che di fatto trasmette l'energia del preparato all'acqua poi spruzzata nel terreno o sulle foglie. Sono:





Il compost
Il compost nel suo stadio finale è humus , deve maturare sulla nuda terra per lavorare con essa, il cumulo deve avere piccole dimensioni per respirare e favorire lo sviluppo di tutti quei microrganismi che aggiunti nel terreno lo aiuteranno a migliorarsi; deve essere coperto di paglia per interagire con l'aria ed il cosmo, assorbendone l'energia sia per la sua formazione sia per la loro successiva cessione al terreno.

La diversità botanica
Non esistono piante cattive o infestanti. In un terreno equilibrato ove le specie botaniche sono in armonia con loro e con la terra in cui vivono, non vi è prevalenza di nessuna di esse. Si inseriscono tranquillamente nel loro posto e concorrono a sviluppare e mantenere la vita nel terreno. Al contrario nei terreni chimici dove si pratica la monocoltura senza rotazione ed in modo continuo, non abbiamo competizione ed autocontrollo con il conseguente sviluppo di pochissime specie a larghissima diffusione che costringono l'agricoltore a l'uso massiccio di sostanze chimiche che finiscono nel nostro organismo con il cibo che ingeriamo.

La qualità DEMETER
La migliore analisi della qualità dei prodotti biodinamici è la soddisfazione dei consumatori. Demeter è un modo per rintracciare nel mercato i prodotti di agricoltura biodinamica ed è un marchio che segue e controlla tutto il percorso, dalla produzione alla vendita. In aggiunta a questa garanzia, vi è poi il mio "disciplinare di produzione aziendale" che concede ad ogni cliente il diritto di verifica aziendale e visione dei verbali di ispezione dei controlli. Se devo essere sincero, però, quello che più conta per me è, che oltre al piacere e la tranquillità con cui possono essere consumati i prodotti dell'azienda, mia figlia può vivere bene su questa mia terra perché con l'agricoltura biodinamica ho cercato l'armonia con essa.